martedì 16 febbraio 2016

CHESTNUT-CAKE

....CASTAGNACCIO IN FORMA....






Nella cucina di una Toscana , in questo periodo , non può mancare un classico della nostra tavola....il castagnaccio o come si chiama nelle mie zone " baldino"...
Questo dolce tipico si ottiene mescolando la farina di castagne ( ottenuta dagli abbondanti raccolti di novembre) con acqua e noci oppure pinoli ,viene cotto in una teglia quadrata e bassa e  cosparso di rosmarino e olio prima della cottura...una goduria per il mio palato , purtroppo però non per quello di mio marito , al quale così nella versione classica non piace.
Ho dovuto perciò trovare un compromesso e con questa versione in formato plumcake sono riuscita a trovarlo...

Dosi per uno stampo da plumcacke di 26x12cm :

- 80g di farina di castagne
- 80g di farina di riso
-1uovo
- 50ml di latte di mandorle
- 85g di zucchero di canna
- 50g di yogurt di soia
- 50ml di olio di riso
- 1/2 bustina lievito per dolci senza glutine
-20g di cacao amaro
- 20g di noci
-20g di uvetta sultanina
- 20g di pinoli
- sale

Procedimento :

In una ciotola setacciate le due farine ed il cacao , unire lo zucchero,  il sale , il lievito e mescolate

Aggiungete l'olio , lo yogurt , il latte  , l'uovo e amalgamate con una frusta a mano per avere un composto liscio e privo di grumi

Unite la frutta secca  e verste nello stampo , cospargete con qualche pezzetto di noce e rosmarino e cuocere a 180° per 40'

Togliere dal forno , lasciare leggermente freddare nello stampo , poi sformare e servire




Con questa ricetta partecipo al Contest "Crazy-Taste del Cakes Lab Teste & Taste


Questa è la locandina con la ricetta originale


Presa dal libro