domenica 11 ottobre 2015

SCHIACCIATA CON L'UVA :





Come queste viti innondate dagli ultimi raggi di settembre,mi preparo al cambio di stagione.
I succulenti grappoli d'uva ancora rimasti attaccati vengono raccolti come ogni anno (ormai è un rituale in casa mia) per la preparazione che segna il passaggio dall'estate all'autunno.
Gli acini maturati dal sole estivo sprigionano tutto il loro succo di un color vinaccia ed insieme al color marroncino bruciato, che la farina macinata a pietra regala all'impasto, si mescolano formando un quadro dai colori caldi autunnali in questa squisita schiacciata....


 

Dosi per una teglia da 30x30  :

- 600g di farina di grano antico Toscano Frassineto tipo2 macinato a pietra dell'azienda Brice e Baloci
-350g di acqua
-100g di pasta madre
-zucchero di canna integrale
-un bel grappolo d'uva




Preparare l'impasto per la schiacciata ammorbidendo la pasta madre nell'acqua.
 
Unire la farina ed un pizzico di zucchero, impastare per alcuni minuti fino a che l'impasto non diventerà morbido e liscio.
 
Lasciare lievitare a t.a.  coperto per 2 ore.
 
Ungete una teglia da 30x30 appogiate sopra l'impasto e stendetelo con i polpastrelli delle mani formando delle fossette.
 
Lavate l'uva asciugatela e mettete gli acini,alcuni leggermente schiacciati ,su tutta la superficie della schiacciata, spolverare con 2 cucchiai di zucchero di canna e lasciate lievitare per un'altra ora.
 
Cuocere in forno a 175° per 35-40'