mercoledì 1 aprile 2015

Ravioli di farina Monococco ripieni di formaggio Primo sale e limone:





Questo mese Alessandra , Betulla ,Irene , Marzia , VeliaAlessandra  dello staff  "Sedici..l'alchimia dei sapori" mi hanno fatto un regalo enorme,perché oltre che adorare tutto quello che la parola formaggio racchiude, ho potuto realizzare una ricetta interamente autoprodotta e a km 0 (visto che il mio blog si occupa anche di questo)......
....Farina presa direttamente al Mulino..,formaggio Primo sale autoporodotto con latte di mucca del Caseificio...basilico fresco....olio evo  autoprodotto dai miei olivi e raccolto con le mie stesse mani...
 
 
Questa volta però non è un esperimentato l'unione di formaggio fresco-basilico, perché è un sapore che ben conosco, in quanto questa ricetta fa parte di quei piatti tradizionali che di solito riempiono la mia tavola la domenica.
Oggi però ho sostituito la farina 0 con la farina di farro Monococco, essendo una farina molto delicata dal sapore leggermente dolciastro pensavo che si abinasse bene con il ripieno di Primo sale e limone e con il condimeto olio-basilico....(e pensavo bene)....ma soprattutto visto che si parla di autoproduzione e prodotti genuini è una farina che produce un Mulino bio vicino a dove abito...
 
Ma ora passiamo alla ricetta visto che il piatto è semplice nella presentazione,ma un po più laborioso nella preparazione.

DOSI PER 4 PERSONE:

Per la pasta all'uovo:

-300g farina di farro Monococco
- 3 uova ( p.s. dimenticavo anche le uova sono delle mie galline... :-)..)
-sale
- 1 cucchiaio di olio di oliva

Preparare la pasta dei ravioli impastando tutti gli ingredienti a mano opp. con un robot (io ho usato il bimby) e mettere a riposare per 15 minuti t.a.

Per il ripieno:

-250g di Primo sale ( io l'ho autoprodotto usando 2lt di latte di mucca,limone,sale)
-scorza di un limone bio
-sale
-pepe


Per il  condimento:

-olio evo
- basilico fresco
- parmigiano grattugiato
- pepe


Per l'autoproduzione del primo sale (250g circa)procedere in questo modo:

-2lt di latte di mucca (io l ho fatto con latte  preso direttamente in caseificio), ma va benissimo il latte fresco che si trova nei negozi.
- 100g di succo di limone
- 6g di sale
 
 

Portate ad ebollizione il latte e aggiungere prima il succo di limone poi il sale.Mescolare bene e cuocere ancora per 5 minuti, spengere il fuoco, dopo pochi minuti si formeranno dei grumi in superficie (cagliata), ho messo una sciarpa di lana intorno alla pentola per eccellerare la formazione della cagliata e poi l'ho lasciata riposare per altri 10minuti senza mescolare. 

 
Prelevare la cagliata con un colino e lasciarla scolare fino a che non ha perso tutto il siero, poi metterla nella fuscella (contenitore bucherellato apposito per formaggi,io non avendolo così piccolo ho bucherellato un contenitore di plastica che conteneva una ricottina), coprire con pellicola, appoggiate sopra un piattino  per 2-3 minuti in modo che il suo peso faccia uscire ancora un po di siero e lasciatelo scolare ancora per un po' sopra ad un colino, quando ilsiero è scolato del tutto girate la fuscella e così avrete ottenuto il formaggio fresco.
 


Tirate la pasta all'uovo con un mattarello opp. con la macchinetta fino ad uno spessore di 2mml formando un rettangolo, mettete da un lato il ripieno di primo sale e limone, sovrapponenete la pasta e formate i ravioli con l'apposito stampino. 



Cuocere i ravioli in acqua salata bollente per 4-5 minuti, scolare e servire con un filo di olio evo, meglio ancora se olio nuovo, basilico fresco tritato a mano, uno spolveratina di parmigiano grattugiato e un pizzico di pepe.

 
Con questa ricetta partecipo al Contest "Sedici.. l'alchimia dei sapori"..
 
 
Per il mese di Aprile con l'abbinamento Formaggio fresco-Basilico preso dal blog di