martedì 1 settembre 2015

Granita alle mandorle ed acqua di rose con brioche col tuppo .......ricordi di un estate..... :



Ormai sono passate già tre settimane dal rientro delle vacanze, ma ancora sono ben indelebili i colori del mare e del cielo della bellissima Sicilia.
Per la quarta volta sono tornata in questa stupenda isola dai colori , odori e sapori inconfondibili..come l'odore che ti assale appena arrivi a Pantelleria, un misto dolce di uva appassita e di cappero..i cannoli nella pasticceria tipica di Scopello...la deliziosa caponata di Lampedusa ed infine, ma spero che non sia l'ultima, l'accostamento dei sapori della granita di mandorle con la brioche tipica siciliana ..."col tuppo"....di Acitrezza resa famosa dai "Malavoglia" del Verga, con la sua casa del Nespolo...dal regista Luchino Visconti con il film "La terra trema"...e dall' Isola Lachea o detta anche l'Isola dei Ciclopi....








Con questa ricetta ho voluto fare un omaggio a questa terra , facendo una piccola modifica alla granita originale, perché come ci insegnano le ragazze di SEDICI...il tradizionale và più che bene..ma qualche volta si può anche osare ed io ho osato....!!!!

Per la granita alle mandorle e acqua di rose :

1/2litro di latte alle mandorle (io l'ho autoprodotto con mandorle e acqua)
-350g di acqua
-3g di boccioli secchi di rosa
-100g di zucchero
-1 cucchiaino di glucosio

Mettere i boccioli in infusione nell'acqua  per 10' poi preparare lo sciroppo aggiungendo lo zucchero e il glucosio. 
Fate bollire per qualche minuto poi spengere e fare raffreddare. 
Unire il latte di mandorla e mettere in freezer fino al congelamento girando ogni 30', oppure usare una gelatiera. 





Per la brioche :

Dosi per 8 pezzi:

-500g di farina panettone del Mulino Quaglia
-250ml di latte di mandorle a t.a.
-100g di zucchero
-150g di pasta madre
-125g di margarina vegetale bio
-1 uovo
-1 cucchiaino di miele
-un cucchiaino di sale
-un tuorlo e un po di latte per spennellare

Versare nel bimby (ma potete usare una qualsiasi impastatrice) il latte, la pasta madre a pezzi, il miele e lo zucchero e lavoratelo a vel.4 per 10", poi aggiungete burro e l'uovo a vel.4 per 10".
Unire in fine la farina e il sale e lavorarlo a vel.4 per 50" poi a vel. Spigha per 1'e mezzo.

Versare su una spianatoia infarinata e lavorarlo con le mani fino ad ottenere un impasto morbido ma consistente (unire un po di farina se necessario), fare un giro di pieghe a tre, posizionare la chiusura verso il basso e pirlare formando una palla.
Mettere in un contenitore coperto a lievitare fino al raddoppio .


Fare un altro giro di pieghe poi dividere l'impasto in 8 palline grandi e 8 piccole, disporre quelle piccole sopra alle grandi (a cui avrete fatto una legere fossetta con il dito).



Metterle in una teglia con carta forno e farle lievitare ancora fino al raddoppio.
Spennellare con l'uovo e il latte e cuocere a 180° per 15' circa.
Lasciare freddare su di una griglia.








Con questa ricetta partecipo al Contest di " Sedici ...fruttati fioriti" con l'abbinamento Rosa-Mandorla preso dal blog di BETULLA