martedì 29 marzo 2016

LATTE DI NOCCIOLE

...e gianduiotti....



Dopo aver festeggiato (in abbondanza) Pasqua e Pasquetta con molti alimenti di origine animale tra  cui burro e latticini in generale ho  bisogno ,oggi , di iniziare la mia giornata con prodotti proteici si , ma di origine vegetale un po più leggeri del latte vaccino e sopratutto privi di lattosio micidiale per il mio organismo  ( sopratutto per il mio intestino ) riscontrato per altro nell'ultimo libro acquistato "La dieta del gruppo sanguineo " del dott. Mozzi.
La mia colazione prevede già da anni la sostituzione del latte vaccino con latti di origine vegetale per es. Il latte di mandorle vedi ricetta qui opp latte di soia vedi ricetta qui , ma da oggi credo che anche questo entrerà a far parte del mio quotidiano....

Per 1lt di latte :

- 150g di nocciole (io ho usato quelle non pelate )
- 1lt di acqua
- una puntina di vaniglia in polvere opp. mezza bacca
- 7-8 gianduiotti
-50g di sciroppo d'acero

Procedimento :

 Immergere le nocciole in abbondante acqua calda per tutta la notte

Scolare e sciacquare , poi versarle in un mixer con l'acqua alla massima potenza per un minuto fino a che il latte si presenterà cremoso

Filtrare il latte con un colino a maglie fitte e una garza di cotone sopra ad una ciotola

In una tazza fate sciogiere i gianduiotti a bagnomaria con un goccio di latte ottenuto e la vaniglia , una volta che si sono sciolti versare questo contenuto nel resto del latte e mescolare il tutto

Assaggiare e regolare di sapore aggiungendo lo sciroppo d'acero

Mettere il tutto in una bottiglia di vetro e conservare in frigo per  max 4-5 giorni

Con le nocciole rimaste nella garza possiamo fare dolci o biscotti