lunedì 2 maggio 2016

SCIROPPO DI TARASSACO


DEDICATA A ...






...Tutte quelle persone che ci tramandano il loro sapere...

Così che noi possiamo avere tutte le informazioni possibili per creare le nostre ricette unendo tradizione ed innovazione...Questo sciroppo fa parte della tradizione , ma ho molte idee in riguardo alla sua utilizzazione in cucina...intanto iniziamo con la ricetta base....





Dosi per 2 bottigliette da 250ml :

-200g di fiori di tarassaco ( 400 fiori circa ,possibilmente raccolti lontano da luoghi polverosi)
-1lt di acqua
-500g di zucchero (io ho usato quello di canna , ma si può utilizzare anche quello comune , otterremo uno sciroppo più chiaro)
-mezzo limone bio

Procedimento :

Lavare i fiori sotto l'acqua corrente , poi con le forbici tagliare la parte verde sotto così rimarranno solo i petali, metterli in un colino e lasciarli scolare bene.



Dopodiché metterli in una pentola con l'acqua e il limone tagliato in 4 pezzi e fare sobbollire per 1h e mezza circa.

Filtrate il tutto con un colino e una garza di cotone e strizzate bene.

Rimettere il liquido così ottenuto nella pentola con lo zucchero e fate bollire ancora per 1h.

Mettete lo sciroppo ancora caldo nei barattoli o bottigliette sterilizzate e lasciate freddare prima di riporlo in un luogo buio e asciutto.

Lo sciroppo così ottenuto si mantiene bene per diversi mesi , si può utilizzare per mal di gola e tosse (all'evenienza 1 o 2 cucchiai) oppure come dolcificante.